Il mistero degli Ufo nella Valle di Susa: il monte Rocciamelone e il monte Musiné

Nella valle di Susa, in Piemonte, esistono due monti particolarmente riconosciuti come “sacri” per via di tutte le leggende e le tradizioni ad essi associate: il monte Rocciamelone e il monte Musiné. Il Rocciamelone si porta dietro un nome celtico con cui ancora oggi viene identificato dalle culture autoctone: Roc Maol. Il monte Musiné, l’altra montagna sacra della valle di … Continua a leggere

Grotte di Catullo

Il parco archeologico noto con il nome di “Grotte di Catullo” è fra i più suggestivi d’Italia. I ruderi si estendono su un’altura alla estremità della penisola, in una festosa cornice di colori dominata dall’argento degli ulivi e dall’azzurro del lago. La natura, rimasta pressoché intatta nei secoli, favorisce il volo della fantasia. La suggestione dell’ambiente (indimenticabile per qualsiasi visitatore) … Continua a leggere

Grotte di Castellana: un prodigio della natura

    Alle spalle della  città di Bari, popoloso capoluogo della Puglia, ascende dolcemente l’esteso  altopiano delle Murge  che  la comune natura rocciosa del suolo rende simile al Carso di Trieste. Le acque di remoti periodi piovosi,modellata la superficie calcarea dell’altopiano,ingorgate in rivoli e torrenti sotterranei  lungo un dedalo di fratture degli strati rocciosi,hanno ordito la trama di un favoloso … Continua a leggere

Giza, l’enigma della Grande Piramide

La tomba del faraone Cheope è il più straordinario sepolcro di tutti i tempi. Come fu costruito e perché? Come riuscirono gli antichi egizi a costruire un edificio di 5,3 ettari, fatto da così tanti blocchi di pietra?I quattro lati della piramide sono orientati verso i punti cardinali con approssimazione inferiore ad un decimo di grado, le lunghezze dei lati … Continua a leggere

Linee di Nazca, piste di decollo per aerei?

  Sulla sabbia del deserto, nei pressi di Nazca, nel Perù sono incisi i segni più impressionanti misteriosi del mondo. Chi è tracciati? Quando? In che modo e perché? su un’area di 520 km quadrati, sul più grande notes del mondo, sono state tracciate centinaia di linee perfettamente diritte, enormi disegni geometrici e giganteschi motivi di animali. Tutto fu ignorato … Continua a leggere